Fruttiere di Palazzo Te
Informazioni utili
Ultimi aggiornamenti 

Nella città dove il Mantegna trascorse il periodo artistico più decisivo ritornano i capolavori autografi del Maestro e del suo seguito

Mantova Palazzo Te  
16 settembre -  28 gennaio 2007 

MANTEGNA
A MANTOVA ·1460/1506

orari:  Lunedì - venerdì  09.00 -19.00  
 sabato e domenica 08.30,-19.30

 chiuso il 25 dicembre
info  www.andreamantegna2006.it
www.centropalazzote.it    
segreteria@centropalazzote.it

0376 323266-0376 369198 - fax 0376 220943
costi Intero 10  €
Ridotto
€ 8,00 e gruppi di almeno 15 persone
Ridotto speciale
€ 4,00 per visitatori tra i 12 ei 18 anni studenti universitari e disabili

Prenotazione
oltre al prezzo del biglietto

 
Tariffa ordinaria €
1,50
Tariffa per studenti €
0,50
Audioguide
Noleggio
a persona  € 5,00

La mostra si è conclusa il 28 gennaio 2007 registrando oltre 310.000 presenze 
La prestigiosa mostra è aperta al pubblico, nelle Fruttiere di palazzo Te, dal 16 settembre 2006 e si concluderà  il 28 gennaio 2007.  Un prestigioso percorso di circa sessanta opere (18 del Mantegna) . Racconta la vicenda di Andrea Mantegna a Mantova fino all'esaurirsi della grande influenza che la sua arte suscitò nei pittori della generazione a lui successiva. La mostra si svolge nell'ambito del progetto espositivo Mantegna promosso dal Comitato Nazionale per le celebrazioni del V° centenario della morte  di Andrea Mantegna che coinvolge le città di Padova, Verona e Mantova  foto e testi tratti dalla cartolina dell'evento in distribuzione gratuita


 NEWS sulla mostra: aggiornate al 28 gennaio 2007

Consigli utili e Indicazioni per il PalazzoTe
Per arrivare direttamente a Palazzo Te in auto o autobus
Se arrivate in Treno o Bus di linea
Cartina del centro storico 

>  Percorsi legati al Mantegna in città
La mostra: "Il Pelo nell'uovo"

I Parcheggi

biglietto mostra Mantegna a Mantova 1460-1506

Il biglietto  della Mostra è composto da tre sezioni di cui due saranno staccate nel palazzo e all'ingresso della mostra , la terza (foto a sx) permette l'accesso al Museo della Città nel Palazzo di San Sebastiano distante 100 metri dal Palazzo Te. Inoltre da diritto ad uno sconto nelle mostre sul Mantegna  organizzate a Verona e Padova.
Il Museo merita sicuramente una visita se non altro per conoscere il palazzo in cui erano collocate originariamente le tele del Mantegna che raffiguravano i  Trionfi di Cesari

New:

Chiude i battenti con oltre 310.000 visitatori la mostra dedicata al Mantegna. 
 

La mostra è stata prorogata fino al 28 gennaio 2007
Nei giorni 24-25-26 dicembre e 1 e 6 gennaio la cappella del Mantegna in Sant'Andrea resterà chiusa per le funzioni religiose. Non è chiaro se il Ducale, Palazzo Te e il museo di San Sebastiano rispetteranno la chiusura programmata per il 1 gennaio 2007 (probabilmente saranno chiusi)
 

 
Nei fine settimana,  possono esserci considerevoli ritardi nell'orario programmato d'ingresso dato l'afflusso massiccio. Da segnalare anche, all'interno della mostra, la  grande ressa con accavallamenti e   tensioni durante il percorso di visita
 
Probabilmente era finita la vernice infatti qualche giorno dopo, le M sono comparse anche sui          marciapiedi di via Acerbi e XXIV Maggio (solo a sx, da Palazzo Te verso il centro, a  destra ) 
Alcuni turisti lamentano le scarse informazioni e indicazioni poste nei punti nevralgici della città per raggiungere rapidamente la mostra  (stanno studiando "la cosa " ... speriamo prima di gennaio arrivino ad una soluzione !!). Sembra che l'unico sistema trovato per indicare ai turisti i luoghi del Mantegna sia di mettere una grande 'M' rossa  in prossimità dei luoghi espositivi. La soluzione è buona salvo che i luoghi non sono in vista tra loro e allora ??. Da alcuni giorni sono comparse alcune M rosse verniciate  sul marciapiede sinistro (dal centro in direzione di Pal.Te)  delle vie Roma e Principe Amedeo (fino a via Madonna dell'Orto) poi... basta (hanno terminato la vernice? cambiato idea ? Chissa forse le ha verniciate nottetempo un buontempone... mha!?) Rimangono le indicazioni classiche poste su cartelli marroni, assolutamente anonimi mescolati a quelli delle indicazioni stradali !
news:  A Mantova da giovedì 5 ottobre  2006 e sicuramente fino al 14 gennaio è chiesto un pedaggio per circolare nel territorio comunale di 12 Euro dei Bus turistici, mentre la sosta costa 10 Euro all'ora, fino ad un massimo di 70 Euro per tutto il giorno in apposite aree: in Piazzale Montelungo (stadio), Campo Canoe e in Zona Cimitero.
 
poi ci si lamenta che i turisti non si fermano in città
 
La giunta comunale con una delibera dello scorso 5 settembre, ha reso tutta la città zona a traffico limitato per i bus turistici, che potranno transitare, solo per la salita e la discesa dei passeggeri, dopo aver pagato il pass da 12 euro. Sul lungolago Mincio, in entrambi i sensi di marcia, saranno riservati degli spazi ( 3 a destra e 3 a sinistra ), appunto, per la salita e la discesa dei turisti, mentre in località Sparafucile (area Eni), piazzale Montelungo (Parcheggio Stadio vicino alla Bocciofila) e nel parcheggio Angeli (accanto al cimitero) saranno organizzate tre aree di sosta specificatamente attrezzate per gli autobus turistici, con 58 posti complessivi. Queste tre aree saranno gestite per conto del Comune da Mantova Parking ed Apam. La sosta sarà a pagamento: 10 euro all’ora dalle 8 alle 20,  5 euro all’ora dalle 20 alle 8, con un costo massimo di 70 euro per il primo giorno e di 40 euro per i successivi.
Nel periodo della Mostra è attivo un bus navetta che collegherà Palazzo Te a Palazzo Ducale ogni 15-20 minuti... fermata in Piazzale Vittorio Veneto (indicato con 0 nella carta a 50 metri dal Te ) Costo biglietti: a bordo del bus 2 euro (giornaliero),  gratuito per possessori  di Mantegna Card  (5 Euro) che potranno viaggiare gratis anche sulle linee urbane 1 - 3 -4 - 5 (il costo dai tabaccai o punti APAM è di 1,90 euro)
In vendita la Mantegna Card a 5 Euro offre ai possessori uno sconto all'ingresso delle mostre, luoghi del Mantegna e monumenti,  i possessori possono viaggiare gratis sui bus nel centro ed inoltre molti esercizi  commerciali in città e provincia applicano lo sconto del 10%   fino al 14 gennaio 2007 (da compilare e poi valida per le successive 72 ore -3gg-).

 

le ultime novità della mostra di Palazzo Te....


Domenica 28-01 Domani tireranno le somme della mostra  ma probabilmente non sapremo mai quanto sia costata realmente 
giovedì 18-01 Superata quota 300 mila, anche se occorre dire che negli ultimi giorni non si vista tanta gente , forse nei fine settimana,  rimangono ancora 10 giorni
Domenica 24-12 Oltre 270 mila persone hanno visitato fino ad oggi la mostra, altre 30.000 le prenotazioni accettate fino al 28 gennaio. Per Natale è prevista una scarsa affluenza rispetto ai fine settimana precedenti mentre nei fine settimana successivi alle festività è previsto un afflusso sostenuto. Si consiglia di visitare la mostra e la città nei giorni di martedì e mercoledì giovedì e il venerdì , ricordiamo che tutti i giovedì, in centro si svolge il mercato, con ulteriori problemi alla circolazione delle auto
martedì 12-12 Molti turisti lamentano la scarsa rintracciabilità dei siti legati al Mantegna  in città,  scarse  informazioni disponibili e qualche "leggerezza " organizzativa.  Molti scoprono la Mantegna Card solo dopo l'uscita dai musei ... Prosegue nei fine settimana la ressa con i disguidi ormai cronici su prenotazioni e visite 
Sabato 25-11 Nei fine settimana,  possono esserci considerevoli ritardi nell'orario di ingresso dato l'afflusso massiccio al sabato e domenica. Da segnalare anche, all'interno della mostra, la  grande ressa con accavallamenti e   tensioni durante il percorso di visita
giovedì 24-10 Non ci sono novità di rilievo da segnalare
giovedì 05-10 Crescono le prenotazioni arrivate oltre 100 mila. Per gli ingressi alle mostre la maggior affluenza si registra nei fine settimana con pochi minuti di attesa.
Martedì 26 -9  Il San Sebastiano  arriverà (da Venezia)  probabilmente fra un mese
 85.000 le prenotazioni alla data odierna e circa 13.000  visitatori che hanno visto la  mostra a Palazzo Te.
Venerdì 22 - 9 Continuano i disagi per le prenotazioni telefoniche, a detta di alcuni operatori turistici è praticamente impossibile farlo dato che le linee dopo una breve attesa "cadono"
Martedì 19 - 9 Arrivati i quadri mancanti, saranno visibili da domani nel percorso della mostra. Nessuna novità per il S. Sebastiano
Domenica 17 - 9 Buona l'affluenza nonostante l'inclemenza del tempo
Sabato 16 - 9 Apertura alle 8,30 al  pubblico fluente l'ingresso senza code
Mercoledì 13 - 9 Non tutti i dipinti sono arrivati a Mantova , quelli in arrivo dalla Russia saranno in mostra presumibilmente dopo il 20 settembre. Ci sono buone possibilità anche per  il S. Sebastiano  attualmente in restauro a Venezia   (da metà ottobre ??...)

Lunedì 

11 - 9

Dopo le tante polemiche il Cristo Morto è arrivato e ci sarà !
(Non si conosce con sicurezza per quando tempo resterà a Mantova )
     

Il Pelo nell'uovo

Sabato primo giorno di apertura ...
Premessa
Devo sottolineare che mi ha dato fastidio l'organizzazione approssimativa riscontrata la momento dell'apertura e che spero vivamente sia migliorata trascorsi i primi giorni di "rodaggio" anche se tutto dovrebbe essere stato a posto da subito, visti i costi preventivati (circa 4 milioni di euro ma che poi alla fine non si saprà mai -come per la Celeste Galleria - quando sarà costata).
All'apertura delle porte prima sosta inattesa nell'atrio, poi ulteriore attesa di qualche minuto per permettere al fotografo di immortalare il primo visitatore. All'atto del pagamento del biglietto (10 Euro) ho fatto notare alla cassiera  che forse era il caso di cambiare o nascondere il listino posto in bella mostra davanti alla cassa che indicava il costo di ingresso:8 Euro, non ottenendo alcuna risposta visto l'impegno per far uscire dal computer il biglietto. Dopo aver armeggiato con il PC per tre o quattro minuti finalmente mi consegna il ticket composto di tre parti e vengo reindirizzato verso l'uscita incrociando chi sta entrando, se ci fosse la coda ci sarebbe un bella confusione, visto che in questo frangente viene staccata una parte del biglietto. Attraverso l'atrio, i locali da cui si accede ai bagni e il cortile laterale, vengo fermato per una nuova sosta in prossimità dell'ingresso alle fruttiere.(A differenza delle altre mostre ora si entra dal lato utilizzato in precedenza per l'uscita che logisticamente secondo me era la soluzione migliore). Dopo che un signore senza identificativo, con un forte accento romanesco con atteggiamento arrogante e fastidioso istruiva la maschera incaricata di come doveva strappare una parte del mio biglietto dicendogli di verificare sempre gli orari scritti sul retro, mi viene concesso di entrare.
La Mostra
Ho girato varie volte il percorso e, secondo me, l'unico punto critico è la posizione del primo quadro: 'Minerva che caccia i Vizi '. La posizione del quadro sarebbe ottima, di forte impatto, in quando è il primo che ci si trova di fronte appena entrati ma, nella parete destra vi è riportata la cronologia della vita e opere del Mantegna. Questa descrizione porta i visitatori a posizionarsi proprio davanti al dipinto per meglio leggere lo scritto e in questo modo ostruiscono la visuale a chi arriva e vuole vedere l'opera. Questo è successo a me con solo una decina di visitatori presenti, figuriamoci se ci fosse una affluenza normale (con un gruppo di 20-25 persone sarà difficile apprezzare la tela. Forse se fosse posto in una posizione più elevata - due metri da terra - questo inconveniente sarebbe evitato). Per il resto, se la visita avviene con una media presenza di pubblico, si possono ammirare e contemplare ottimamente le opere esposte. Buona la luce che non crea riflessi e permette da ogni angolazione di apprezzare i particolari delle tele esposte. Ottima la collocazione del Cristo Morto in posizione centrale  e circondato a debita distanza delle altre opere del Mantegna che forse sarebbero state meglio godibili se più distanti tra loro.  La parte finale lascia un poco delusi per la qualità delle opere 'minori' ... ma forse è dovuto al fatto che dopo aver ammirato il Maestro ci si aspetta di più ! ...
Ad integrazione di questa esposizione al Te consiglio vivamente di approfittare della possibilità offerta dal biglietto per visitare gratuitamente il Palazzo di San Sebastiano dove si possono vedere le copie dei Trionfi di Cesare, un calco mirabile della Madonna della Vittoria,
ottanta esemplari di placchette e piccoli rilievi in bronzo provenienti da diversi Musei italiani e stranieri ed altre opere del periodo Mantegnesco, oltre ai ' pezzi' normalmente presenti nel Museo Cittadino.
Ottima, a detta di coloro che l'hanno vista, anche la mostra al Castello di San Giorgio che comprende la Camera Picta.  (10 Euro con entrata da Piazza Castello)

Pietro Liberati

 torna su

Se arrivate in Treno o Bus di linea (proveniente da Brescia) Mantova particolare di cartina del percorso  pedonale dalla stazione FFSS a Palazzo Te
La Stazione dei Bus  dal 2 gennaio sarà smantellata. I capolinea dei Bus interurbani  sono stati spostati in tre nuove stazioni passanti a seconda della provenienza: Stazione FFSS-Viale Risorgimento-Angeli
informazioni sul sito dell'A.P.A.M. (Azienda Autrasporti Prov.Mn)

DALLA STAZIONE FERROVIARIA  A PALAZZO TE

La stazione FS dista circa 900 metri (a piedi e 1,3 Km in auto) dal Palazzo Te. All'esterno stazionano i Taxi. La Stazione dei Bus è a circa 150mt. Attraversata la strada vi è la fermata della Linea Circolare 1 (lato sx) che percorre il centro storico arrivando poi nei pressi di Palazzo Te in circa 20 min. (fermate indicate con 1 cartina a lato)
Se invece volete fare una passeggiata seguire il seguente percorso (il più breve indicato con la linea rossa nella carta) 
-Attraversata la strada davanti la stazione girare a destra e costeggiare il palazzo fino all'incrocio con Corso Vittorio Emanuele.
-Attraversate ed entrate nella via (Conciliazione) a sinistra della Chiesa (Ognisanti).- Proseguire dritto per ±500 mt. - Oltrepassare l'incrocio con via Dugoni-Chiassi e poi girare a sinistra nella 2° traversa (viale Rimembranze).
-Di fronte avrete San Sebastiano, Famedio dei Caduti, quando siete arrivati nel piazzale (XXIV maggio) a sinistra avete la Casa del Mantegna, girare a destra, proseguire dritto oltrepassando  il Museo Cittadino e i due semafori (viale Risorgimento e Viale M.Grappa) e... siete arrivati a Palazzo Te

torna su

Un giro a piedi (vedi itinerario sotto), altrimenti con minibus urbano, linea 1 (fermate indicate con 1, a 100 mt. lato dx direzione v.Risorgimento ->v. Repubblica) che attraversa tutto il centro (biglietti dal tabaccaio o punti APAM 1,90 Euro-sul  bus 2 euro) 0 fermata bus navetta che collegherà Palazzo Te a Palazzo Ducale ogni 15-20 minuti...
 
Carta del centro storico

CONSIGLI
Per evitare sorprese, prima di consumare nei bar o ristoranti verificare il listino prezzi che, per legge, deve essere posto in evidenza. È inutile poi lamentarsi, salvo alcuni limitati casi di aumenti  indiscriminati avuti in precedenti occasioni, i prezzi sono allineati con le maggiori città turistiche. Normalmente il costo della vita, a Mantova, è tra i più cari della Lombardia (purtroppo!!).

Fermate bus nei pressi di palazzo Te

torna su


 Per arrivare al parcheggio di Palazzo Te (Piazzale Montelungo)  le vie più comode e con meno traffico. Nelle giornate (sabato)  in cui la squadra del Mantova calcio gioca in casa, viene inibito il transito nelle adiacenze dello Stadio circa 1 ora prima e dopo della partita.

da Milano-Cremona  ( SS10 ) 
Entrati in Mantova dopo il cavalcavia FFSS  in fondo discesa, al rondò tenere la destra seguendo indicazioni STADIO-Pal.Te si prosegue per circa 1,5 Km (attraverso viale Piave, piazzale Gramsci, v. Montegrappa e v. Isonzo) al semaforo,  a destra fiancheggiando lo stadio ed al successivo (50 mt.) ancora a destra.
da Brescia - dal Lago di Garda (SS238)
dopo Marmirolo al rondò prendere la tangenziale in direzione Ostiglia proseguire per circa 5 Km, fino alla discesa a raso della strada, prima della salita per un'altro cavalcavia girare a sinistra in via *Sartori, (vedi carta B sotto) al successivo rondò a destra, proseguire per circa due Km ed al termine della via (Brennero vedi carta A) al semaforo a destra e poi subito a sinistra. 
  da Verona (  SS10 ) - Villafranca
Al termine di Sant'Antonio di Porto Mantovano al rondò adiacente al cavalcavia girare a sinistra, superati i rondò, proseguire dritto fino all'allacciamento con il termine della tangenziale, dopo 200 metri girare a sinistra in via *Sartori (seguire le istruzioni sopra)
da 
Legnago 
seguire indicazioni per A22 dopo Stradella al primo rondò girare a sinistra, al successivo  tenere la destra ...(1) 
da
 MN nord  usciti dal casello nel rondò andare a sinistra,(1) proseguire sempre dritto per circa 4 Km al semaforo al termine della via (Brennero) a destra poi subito a sinistra (carta A -> )
(B) 
  tangenziale indicazioni per il centro città di Mantova

    percorsi verso il Palazzo Te di  Mantova cartina particolare
da  Modena e Mantova Sud A22 (SP413)
nell'abitato di Cerese di Virgilio al semaforo girare a destra, proseguire *dritto per circa due Km, oltrepassare il rondò e al 2° semaforo, posto dopo il passaggio a livello girare a sinistra.
da Reggio Emilia- Parma (
SS 62)
nell'abitato di Cerese di Virgilio al semaforo proseguire *dritto (seguire istruzioni sopra)


(A)
Mantova  parcheggi consigliati per Palazzo Te e centro storico
 SS 62 R. Emilia-Parma Modena  Mantova Sud A22

torna su

Luoghi legati al Mantegna visitabili in città :

Consigliamo di lasciare l'auto nel piazzale adiacente il Palazzo Te, data la quasi impossibilità di trovare spazi liberi nel centro storico. Il percorso che suggeriamo è la via più breve per raggiungere (a piedi) i luoghi legati al Mantegna in città  circa 1,2 Km. (cartina)
 
Usciti da Palazzo Te (1) costeggiando i giardini si percorre viale Te fino a viale Isonzo si prosegue attraversando i due viali (Isonzo e Risorgimento ) e si arriva al Museo Cittadino nel Palazzo di San Sebastiano (2). Proseguendo lungo la via, (XXIV Maggio) dopo 50 mt. a destra vi è la Chiesa  di S. Sebastiano (3) dopo l'esposizione de: I Trionfi e i disegni di Andrea Mantegna reinventati dal Premio Nobel Dario Fo , la Chiesa, dal 15 novembre e fino al 15 marzo è chiusa. Di rimpetto al Tempio Albertiano, all'inizio della via (Acerbi) a sinistra si trova la Casa del Mantegna (4) in mostra:
Leon Battista Alberti e l'architettura. Si percorre  interamente via Acerbi, qui proponiamo a coloro che visitano la città nelle giornate di sabato e domenica una piccola deviazione per visitare la Chiesa di San Maurizio aperta solo in questi due giorni fino al 14 gennaio. Si svolta a sinistra in via Poma dove è possibile vedere (a SX) la facciata  del Palazzo di Giustizia e più avanti a dx la Casa di Giulio Romano, al termine della via (Poma) si gira a destra in via G. Chiassi percorrendo la quale dopo circa 300, sulla sx vi è la chiesa San Maurizio. dopo la visita si percorre la via fino in fondo fino in piazza Martiri di Belfiore, si prosegue poi in via Roma per arrivare in Piazza Marconi. Percorrendo la piazza verso P. Mantegna nella penultima casa a sinistra si può ammirare la facciata della Casa del Cappellaio(5). Percorsi pochi metri si entra nella Basilica di Sant'Andrea(6), dove la prima  Cappella sinistra è la Cappella funeraria di Andrea Mantegna. Uscendo dalla Chiesa si prende la via a destra (via Verdi) si prosegue in via Fernelli e nello slargo prima dell'incrocio con via Arrivabene, si trova la Chiesa della Madonna della Vittoria. (7) All'uscita percorrere il vicolo (Monteverdi) adiacente la Chiesa, proseguire in Piazza Filippini e poi in dritto in via Virgilio al termine della quale svoltando a destra dopo 50 mt. si trova il Il Museo Diocesano (8). Uscendo dal Museo andare a destra e imboccare via Cairoli (la 1° a dx) al termine della quale ci si trova di fronte all'ingresso del Palazzo Ducale (9). Tolta dal percorso di visita del Palazzo, si accede alla camera Picta o degli Sposi, ubicata nel Castello di San Giorgio,  con il biglietto della Mostra: Andrea Mantegna e i Gonzaga:Rinascimento nel Castello di San Giorgio(10) (Ingresso da Piazza Castello)

I luoghi del Mantegna lungo il  percorso da Palazzo Te al Palazzo Ducale di Mantova

  Palazzo Te
  2  Palazzo di San Sebastiano
  3  
Chiesa  di S. Sebastiano solo esterno
  4   Casa del Mantegna
 
5 #Casa del Cappellaio (esterno)
 
6 #Basilica di Sant'Andrea
  7  
Chiesa Madonna della Vittoria
  8
   Museo Diocesano
  9    Palazzo Ducale
10   Castello di San Giorgio

Costo  intero € 
ridotto con Mantegna Card

1 Mostra +P. Te +Pal S.Sebastiano
  10 - 8
2 Solo Palazzo San Sebastiano       2,50 -1,50
3 Chiesa di S.Sebastiano                   Chiusa
4 Casa Mantegna Mostra Alberti    7  -     5
5 # Casa del Cappellaio                    Gratuito
6 # Basilica di Sant'Andrea             Gratuito

7
Chiesa Madonna della Vittoria      2    -   1
8  Museo Diocesano                            3    -   1,5
9  solo
*Palazzo Ducale                    4,50 - 3,50
10 Mostra Castello di San Giorgio
  10  -     8
* Senza visita Castello e Camera degli Sposi

top
 

top
Luoghi del Mantegna

CARTA del CENTRO AGGIORNATA al 13-9-2006
Carta sintetica della città di Mantova con indicazioni utili su monumenti parcheggi e bus

top    
Luoghi del Mantegna

 

liberatiarts©©98-2007

Hit Counter